Brad Garlinghouse, CEO di Ripple: “La SEC ha creato questo disastro”

Brad Garlinghouse si è scagliato contro la SEC per i commenti "assurdi" sul caso Ripple Labs

NOTIZIE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Brad Garlinghouse, CEO di Ripple, ha criticato il regolatore statunitense per le security a causa dei recenti commenti dei suoi avvocati riguardo un possibile appello nella causa contro Ripple.

In un tweet del 23 Luglio, Garlinghouse ha criticato la Securities and Exchange Commission per il suo approccio alla "regolamentazione by enforcement", che a suo dire è servito solo a danneggiare gli investitori retail.

"La SEC ha creato questo disastro dichiarandosi il poliziotto delle cripto quando non ne aveva alcuna giurisdizione legale", ha scritto Garlinghouse in un tweet del 23 Luglio. "Dove ci ha portato? Consumatori abbandonati a se stessi in un tribunale fallimentare mentre la SEC tiene conferenze stampa", ha aggiunto.

È emerso un tema importante riguardo la protezione dei retail. La SEC ha creato questo disastro dichiarandosi il poliziotto delle cripto quando non ne aveva alcuna giurisdizione legale. I consumatori sono stati abbandonati a se stessi in un tribunale fallimentare mentre la SEC teneva conferenze stampa.

— Brad Garlinghouse (@bgarlinghouse) July 22, 2023

Le critiche di Garlinghouse sono arrivate in risposta agli ultimi commenti della SEC in merito a Ripple, nei quali il regolatore ha menzionato l'intenzione di appellarsi alla sentenza nella causa contro Ripple Labs.

Il 21 Luglio, la SEC ha sfruttato il caso in corso contro Do Kwon, fondatore di Terraform Labs, per esprimere le sue preoccupazioni riguardo la decisione secondo cui le vendite retail di XRP 

XRP

€0,64

 non costituiscono la definizione legale di security.

"Rispettosamente, queste parti della sentenza Ripple sono state decise in modo errato e questa Corte non dovrebbe seguirle", hanno scritto gli avvocati della SEC, affermando che queste vendite di XRP avrebbero dovuto essere considerate security.

"Lo staff della SEC sta valutando le possibilità di un'ulteriore revisione e intende raccomandare alla SEC di chiedere tale revisione", hanno aggiunto.

Correlato: Ripple applica per la licenza crypto nel Regno Unito

Rispondendo direttamente ai commenti della SEC, Garlinghouse ha dichiarato che è "assurdo" incolpare un giudice per aver semplicemente applicato la legge.

"Sappiamo tutti che la legislazione — e non un'ulteriore regolamentazione tramite enforcement — è l'unica strada da percorrere per fornire regole chiare e proteggere il retail", ha aggiunto.

Stuart Alderoty, Chief Legal Officer di Ripple Labs, è intervenuto affermando che provare a spiegare che XRP non è una security è come "spiegare a un terrapiattista che il mondo è rotondo".

Parlare con qualcuno che non ha ancora capito che il token in sé non è la security è come spiegare a un terrapiattista che il mondo è rotondo.

— Stuart Alderoty (@s_alderoty) July 22, 2023

Il 17 Luglio, anche Gary Gensler, presidente della SEC, ha espresso il suo disappunto per la decisione del tribunale sullo status di XRP, aggiungendo che il regolatore continuerà a valutare la questione.

Secondo i dati di TradingView, al momento della pubblicazione il token XRP di Ripple Labs viene scambiato a 0,73 $, in rialzo di quasi il 50% nell'ultimo mese.

Aggiungi reaction

https://it.cointelegraph.com/news/ripple-ceo-brad-garlinghouse-condemns-sec-hint-appeal-xrp

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *